Corso online Dirigente penitenziario 2020

Acquista

Fai clic qui per visualizzare il bando

Durata corso: fine imminenza scritto*

* sarà possibile iscriversi anche a corso iniziato con recupero di tutto il pregresso
 
 
Presentazione
 
Concorso pubblico, per esami, per l’accesso alla carriera dirigenziale penitenziaria per complessivi quarantacinque posti di dirigente di istituto penitenziario di livello dirigenziale non generale, a tempo indeterminato (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 15 maggio 2020)
 
Il concorso in oggetto mira alla selezione ed assunzione di 45 dirigenti penitenziari. Il livello e complessità della selezione è pertanto commisurato all’accesso alla carriera dirigenziale pubblica, mentre le precipue funzioni del dirigente penitenziario richiedono conoscenze specifiche e settoriali che si sommano ad un’elevata preparazione giuridica di base. 
La struttura delle prove concorsuali si articola su tre prove scritte ed un esame orale. 
La prima prova scritta è rappresentata in realtà da domande a risposta multipla su un numero elevato di materie:
a) diritto penitenziario; 
b) diritto amministrativo;       
c) diritto costituzionale e pubblico;       
d) diritto penale (codice penale: libro I; libro II, titoli II e VII) ;    
e) elementi di procedura penale;   
f) contabilità di stato con particolare riferimento al regolamento di contabilità degli istituti di prevenzione e di pena;        
g) scienze dell’organizzazione con particolare riferimento alla gestione dei gruppi.
I primi 700 classificati all’esito della prova suddetta (oltre a tutti i candidati che hanno ottenuto un punteggio uguale al 700’mo) potranno accedere alla seconda e terza prova scritta che si presenta particolarmente complessa. Essa consiste infatti nello svolgimento di due elaborati nelle materia di diritto amministrativo e diritto penitenziario.
Infine, superate anche le prove scritte i candidati dovranno sostenere la prova orale che consisterà in un colloquio interdisciplinare, nelle materie su indicate a cui si aggiungono:
- elementi di diritto civile con particolare riferimento al libro I del codice civile (delle persone e della famiglia); 
- diritto del lavoro con particolare riferimento alla materia sindacale ed alla normativa finalizzata alla tutela del lavoratore. 
- accertamento della conoscenza della lingua inglese.
 
 
La molteplicità e complessità delle materie oggetto delle prove concorsuali rischia, quindi, di essere dispersiva. Abbiamo perciò costruito uno strumento didattico in grado di far acquisire ai corsisti una preparazione completa, col giusto grado approfondimento e mirata al superamento delle specifica tipologia delle prove scritte. 
 
Il corso sarà articolato in due step
 
I. Una prima fase di preparazione alla prima prova scritta (domande a risposta multipla). A tal riguardo l’esperienza corsistica insegna che la preparazione a tale tipologie di prove concorsuali non deve essere dispersa sull’approfondimento nozionistico e concettuale, ma va piuttosto orientata alla memorizzazione degli articolati normativi che saranno oggetto delle domande ed alla conseguente verifica mediante idonee esercitazioni. Il corso in questa fase offrirà quindi ai candidati e per tutte le materie oggetto della prova, schemi e schede riassuntive studiate per facilitare la memorizzazione degli articolati normativi, nonché delle simulazioni di domande a risposta multipla, che consentiranno l’esercitazione ed autoverifica dei corsisti.
 
II. La preparazione della seconda e terza prova scritta, richiede invece un buon approfondimento nozionistico e concettuale, sorretto anche dagli orientamenti giurisprudenziali, delle complesse materie oggetto di esame. A tal fine il corso fornirà ai candidati delle dispense che tratteranno tali materie in maniera approfondita ed esaustiva che avranno la struttura di unità didattiche accompagnate da una rassegna giurisprudenziale ed esercitazioni al sostenimento delle prove. Tali esercitazioni consisteranno nella simulazione delle prove scritte con la stesura di elaborati su dieci distinte tracce fornite dai docenti per ciascuna materia e la successiva verifica degli elaborati. Le verifiche verranno attuate sia con lo strumento dell’autocorrezione, mediante auto-raffronto con un testo svolto, che, a richiesta del corsista e per un numero massimo di sette elaborati per materia, mediante correzione individuale con voto e giudizio personalizzato.
Tutte le lezioni sono caratterizzate aggiornamento normativo, giurisprudenziale e dottrinale.
 
Descrizione pacchetto formativo:
 
Preparazione alla prima prova scritta 
1) Schede e schemi riassuntivi delle materie:
a) diritto penitenziario; 
b) diritto amministrativo;       
c) diritto costituzionale e pubblico;       
d) diritto penale (codice penale: libro I; libro II, titoli II e VII);    
e) elementi di procedura penale;   
f) contabilità di stato con particolare riferimento al regolamento di contabilità degli istituti di prevenzione e di pena;        
g) scienze dell’organizzazione con particolare riferimento alla gestione dei gruppi
2) Banca dati con domande a risposta multipla e simulatore dei quiz della prove scritta preselettiva.
 
Preparazione alla seconda e terza prova scritta 
Unità didattiche di diritto amministrativo
Il diritto amministrativo: nozione e fonti. Fonti del diritto dell’Unione Europea e la Cedu. Fonti dell’ordinamento nazionale. 
Lo Stato e gli enti pubblici territoriali.
Tipologie delle organizzazioni amministrative: ministeri, agenzie, enti, società con partecipazione pubblica, autorità indipendenti.
Il rapporto di lavoro alle dipendenze della pubblica amministrazione: il rapporto di impiego pubblico e rapporto di lavoro privatizzato. Il sistema delle fonti. Accesso al pubblico impiego e organizzazione degli uffici. La dirigenza pubblica. Doveri, diritti e responsabilità dei pubblici dipendenti. La responsabilità disciplinare. La responsabilità patrimoniale dei pubblici dipendenti. Il ruolo della Corte dei Conti. 
Le situazioni giuridiche soggettive. Diritti soggettivi e interessi legittimi.
L’attività amministrativa.  Discrezionalità amministrativa e tecnica.
L’autonomia negoziale della pubblica amministrazione. 
Il codice dei contratti pubblici. 
I servizi pubblici. 
I beni pubblici.
La proprietà privata e le espropriazioni per pubblica utilità. 
Il Procedimento amministrativo.
Il silenzio amministrativo (silenzio inadempimento, silenzio significativo, la s.c.i.a.).
La disciplina dell’accesso ai documenti amministrativi. La documentazione amministrativa e normativa sulla privacy. L’accesso civico. Strumenti di tutela. 
Provvedimenti amministrativi. 
La patologia dell’atto amministrativo. Elementi e vizi. L’autotutela. 
La responsabilità della e verso la pubblica amministrazione. 
Il sistema dei controlli. L’attività della Corte dei Conti. 
La giustizia amministrativa. Ricorsi amministrativi. Tutela giurisdizionale. Riparto di giurisdizione tra G.A. e G.O. Tutela giurisdizionale innanzi al giudice amministrativo e tutela giurisdizionale innanzi al giudice ordinario. Il Processo amministrativo. Il ricorso per ottemperanza. Le giurisdizioni amministrative speciali.  
 
Unità didattiche di diritto penitenziario
Il diritto penitenziario (nozione ed autonomia).
La legislazione penitenziaria.
Sistema delle fonti di diritto penitenziario (fonti interne e fonti di diritto internazionale). Regolamenti interni. 
Il sistema sanzionatorio (concetto di pena – caratteri della pena. Pene principali. Pene sostitutive. Pene accessorie.). Esecuzione della pena. La punibilità. Cause di estinzione del reato. Cause di estinzione della pena. Le misure di sicurezza. 
L’esecuzione penale. Il procedimento del giudice dell’esecuzione. Il procedimento della  magistratura di sorveglianza.
Organizzazione della magistratura di sorveglianza. La magistratura di sorveglianza minorile. Il procedimento di sorveglianza.
L’organizzazione del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, della giustizia minorile e di comunità. Il ministero della Giustizia. L’organizzazione centrale dell’amministrazione penitenziaria e l’organizzazione periferica. 
Organizzazione degli istituti penitenziari e degli uffici Esecuzione Penale Esterna.  La Polizia Penitenziaria.
La detenzione intramuraria. Classificazione dei detenuti. Il trattamento penitenziario: principi, modalità ed elementi del trattamento. Il trattamento rieducativo.
Il regime penitenziario (nozione; la tutela dei diritti dei detenuti; il garante dei detenuti; istanze; reclami e rimedi risarcitori conseguenti alla violazione dell’art. 3 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali nei confronti di soggetti detenuti o internati). Il regime disciplinare
Il reclamo giurisdizionale.
Le disposizioni sulla sicurezza penitenziaria.
I regimi speciali. 
La detenzione delle categorie deboli.
Misure di sicurezza detentive.
Le misure alternative alla detenzione e la remissione del debito. L’esecuzione extramuraria ( I permessi. L’affidamento in prova al servizio sociale di cui all’art. 47 ord.pen.. L’affidamento in casi particolari. La detenzione domiciliare. La detenzione domiciliare speciale dei tossicodipendenti di cui all’art. 47 quater ord.pen. Detenzione domiciliare speciale. La semilibertà. Le licenze. La liberazione anticipata. La liberazione condizionale. La remissione del debito. Preclusioni o limitazioni dei benefici penitenziari. L’espulsione dello straniero come misura alternativa alla detenzione. La sospensione dell’esecuzione della pena detentiva.
Le sanzioni sostitutive e la conversione delle pene. 



Testi consigliati per un’eventuale integrazione individuale della preparazione non compresi nel pacchetto formativo:
 
Manuale di diritto amministrativo XIII edizione 2020 Dike
Compendio di diritto processuale penale Dike
Compendio major di diritto penale Dike
Compendio di contabilità di stato e degli enti pubblici  Dike
Compendio di diritto costituzionale Dike
 

a) diritto penitenziario
Il diritto penitenziario (nozione ed autonomia).
La legislazione penitenziaria.
Sistema delle fonti di diritto penitenziario (fonti interne e fonti di diritto internazionale). Regolamenti interni. 
Il sistema sanzionatorio (concetto di pena – caratteri della pena. Pene principali. Pene sostitutive. Pene accessorie.). Esecuzione della pena. La punibilità. Cause di estinzione del reato. Cause di estinzione della pena. Le misure di sicurezza. 
L’esecuzione penale. Il procedimento del giudice dell’esecuzione. Il procedimento della  magistratura di sorveglianza.
Organizzazione della magistratura di sorveglianza. La magistratura di sorveglianza minorile. Il procedimento di sorveglianza.
L’organizzazione del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, della giustizia minorile e di comunità. Il ministero della Giustizia. L’organizzazione centrale dell’amministrazione penitenziaria e l’organizzazione periferica. 
Organizzazione degli istituti penitenziari e degli uffici Esecuzione Penale Esterna.  La Polizia Penitenziaria.
La detenzione intramuraria. Classificazione dei detenuti. Il trattamento penitenziario: principi, modalità ed elementi del trattamento. Il trattamento rieducativo.
Il regime penitenziario (nozione; la tutela dei diritti dei detenuti; il garante dei detenuti; istanze; reclami e rimedi risarcitori conseguenti alla violazione dell’art. 3 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali nei confronti di soggetti detenuti o internati). Il regime disciplinare
Il reclamo giurisdizionale.
Le disposizioni sulla sicurezza penitenziaria.
I regimi speciali. 
La detenzione delle categorie deboli.
Misure di sicurezza detentive.
Le misure alternative alla detenzione e la remissione del debito. L’esecuzione extramuraria ( I permessi. L’affidamento in prova al servizio sociale di cui all’art. 47 ord.pen.. L’affidamento in casi particolari. La detenzione domiciliare. La detenzione domiciliare speciale dei tossicodipendenti di cui all’art. 47 quater ord.pen. Detenzione domiciliare speciale. La semilibertà. Le licenze. La liberazione anticipata. La liberazione condizionale. La remissione del debito. Preclusioni o limitazioni dei benefici penitenziari. L’espulsione dello straniero come misura alternativa alla detenzione. La sospensione dell’esecuzione della pena detentiva.
Le sanzioni sostitutive e la conversione delle pene. 
b) diritto amministrativo
Il diritto amministrativo: nozione e fonti. Fonti del diritto dell’Unione Europea e la Cedu. Fonti dell’ordinamento nazionale. 
Lo Stato e gli enti pubblici territoriali.
Tipologie delle organizzazioni amministrative: ministeri, agenzie, enti, società con partecipazione pubblica, autorità indipendenti.
Il rapporto di lavoro alle dipendenze della pubblica amministrazione: il rapporto di impiego pubblico e rapporto di lavoro privatizzato. Il sistema delle fonti. Accesso al pubblico impiego e organizzazione degli uffici. La dirigenza pubblica. Doveri, diritti e responsabilità dei pubblici dipendenti. La responsabilità disciplinare. La responsabilità patrimoniale dei pubblici dipendenti. Il ruolo della Corte dei Conti. 
Le situazioni giuridiche soggettive. Diritti soggettivi e interessi legittimi.
L’attività amministrativa.  Discrezionalità amministrativa e tecnica.
L’autonomia negoziale della pubblica amministrazione. 
Il codice dei contratti pubblici. 
I servizi pubblici. 
I beni pubblici.
La proprietà privata e le espropriazioni per pubblica utilità. 
Il Procedimento amministrativo.
Il silenzio amministrativo (silenzio inadempimento, silenzio significativo, la s.c.i.a.).
La disciplina dell’accesso ai documenti amministrativi. La documentazione amministrativa e normativa sulla privacy. L’accesso civico. Strumenti di tutela. 
Provvedimenti amministrativi. 
La patologia dell’atto amministrativo. Elementi e vizi. L’autotutela. 
La responsabilità della e verso la pubblica amministrazione. 
Il sistema dei controlli. L’attività della Corte dei Conti. 
La giustizia amministrativa. Ricorsi amministrativi. Tutela giurisdizionale. Riparto di giurisdizione tra G.A. e G.O. Tutela giurisdizionale innanzi al giudice amministrativo e tutela giurisdizionale innanzi al giudice ordinario. Il Processo amministrativo. Il ricorso per ottemperanza. Le giurisdizioni amministrative speciali.  
c) diritto costituzionale e pubblico     
d) diritto penale (codice penale: libro I; libro II, titoli II e VII)
e) elementi di procedura penale   
f) contabilità di stato con particolare riferimento al regolamento di contabilità degli istituti di prevenzione e di pena      
g) scienze dell’organizzazione con particolare riferimento alla gestione dei gruppi

Chi si iscriverà prima dello svolgimento della I prova scritta avrà un bonus di €.300 per l'acquisto di un altro nostro corso on line (il bonus ha la durata di 2 anni e non si potrà cumulare con altri sconti)

Tutti gli importi sono comprensivi dell'I.V.A.

  • Per i nuovi iscritti con iscrizione prima dello svolgimento della I prova scritta Unica soluzione 800 € i.i.
  • Per gli iscritti ad altri nostri corsi con iscrizione prima dello svolgimento della I prova scritta Unica soluzione 700 € i.i.
  • Per i nuovi iscritti con iscrizione dopo lo svolgimento della I prova scritta Unica soluzione 1000 € i.i.
  • Per gli iscritti ad altri nostri corsi con iscrizione dopo lo svolgimento della I prova scritta Unica soluzione 900 € i.i.

Consulta le FAQ per avere una rapida risposta alle tue domande

Domande generali
Corsi on line
Correzione temi

Bando 

https://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_1_6_1.page?contentId=SCE273787&previsiousPage=mg_1_6



Avviso 14 luglio 2020 - Prove scritte

Al fine di organizzare la prova di esame del concorso sopraindicato, tenuto conto del numero delle domande pervenute, circa 11.500, nonché in considerazione delle attuali disposizioni vigenti in materia di distanziamento sociale, contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, si comunica che le date e la sede  di svolgimento della prima prova scritta del concorso pubblico, per esami, per l'accesso alla carriera dirigenziale penitenziaria per complessivi 45 posti, a tempo indeterminato, di Dirigenti di istituto penitenziario di livello dirigenziale non generale indetto con P.D.G. 5 maggio 2020, saranno stabilite con successivo provvedimento che sarà pubblicato nel sito ufficiale del Ministero della Giustizia: www.giustizia.it, nel link dedicato al concorso, in data 21 settembre 2020

 

16-7-2020 - Concorso dirigente penitenziario: rinvio pubblicazione data prove concorso