Il decreto ingiuntivo non opposto determina l'aquisizione della qualità di erede.

Cassazione Civile, Sezione III, sentenza del 3 settembre 2007, n. 18534

Quando contro la parte viene proposta la domanda d’ingiunzione l’ingiunto, al fine di evite gli effetti di un’automatica accettazione dell’eredità, deve  sostenere di non essere erede dell’insolvente e precisamente di trovarsi ancora nella condizione di chiamato all’eredità, chiedendo il rigetto della domanda proposta nei suoi confronti in qualità di erede. Diversamente una volta sceso il giudicato è accertato il diritto di una parte nei confronti di un’altra e non possono più essere fatte valere tutte le questioni che si potevano proporre nel giudizio e che avrebbero potuto condurre a negare quel diritto.

Per leggere la sentenza intera e la nota d'autore occorre essere un utente registrato.
Prova a effettuare il login oppure registrati
Accademia Juris Diritto Per Concorsi s.r.l. Unipersonale - P.I.: 06494910729
Registrato il 20.10.2006, presso il Tribunale di Bari al numero 57 - copyright 2006 - 2018