Corso online Avvocato Banca d’Italia 2018-2019 TS

Acquista

Fai clic qui per visualizzare il bando

Fine corso: imminenza prove scritte, marzo 2019


MANIFESTO
 
La Banca d’Italia, tra i soggetti pubblici presso i quali possono essere istituti uffici legali, è sicuramente uno dei più prestigiosi e ambiti.
 
Peraltro, esercitare l’attività professionale in forma di lavoro dipendente per un ente pubblico come la Banca d’Italia, che per la rilevanza e la poliedricità delle sue sfere di competenza costituisce un vero e proprio unicum a livello ordinamentale, rappresenta un impegno tra i più delicati e onerosi.
 
E’ per tali motivi che partecipare al concorso pubblico per entrare a far parte del ruolo legale della Banca d’Italia, nella posizione di Avvocato (Legal Counsel) – segmento professionale corrispondente a quello di Consigliere (Advisor) – costituisce, per un verso, una straordinaria opportunità da non lasciarsi sfuggire: si tratta, infatti, di un concorso che si ripropone con una cadenza non inferiore al quinquennio.
 
Per altro verso, in quanto rivolta a individuare professionisti destinati a ricoprire incarichi di patrocinio e di assistenza legale richiedenti un’elevata expertise, costituisce una procedura di reclutamento particolarmente complessa e selettiva.
 
Il compito principale degli Avvocati della Banca d’Italia consiste, infatti, nell’espletamento del mandato affidato loro per la difesa dell’Istituto nelle controversie giudiziali o nei procedimenti contenziosi stragiudiziali ed è in ragione di tale circostanza che le prove scritte, come nell’esame di abilitazione alla professione forense, consistono nella redazione di pareri e atti defensionali – ma senza l’ausilio dei codici annotati con commenti e citazioni giurisprudenziali! – e le materie oggetto delle prove non comprendono solo il diritto civile (sostanziale e processuale) e il diritto amministrativo (sostanziale e processuale), ma anche il diritto commerciale, disciplina fondamentale per assolvere alle responsabilità e ai compiti affidati alla Banca d’Italia e che, tuttavia, forma oggetto di studio per la preparazione di ben pochi altri concorsi pubblici.
 
Per affrontare, quindi, le prove scritte di un concorso così raro e ostico, s’impone un’accurata selezione dei temi da affrontare, senza, peraltro, trascurare elementi propri di una preparazione che è giocoforza destinata a comprendere anche profili eminentemente teorici, oltre ad aspetti prettamente pratici, imposti dalla presenza, in due delle tre prove, di riferimenti e tecniche di carattere strettamente processualistico.
 
La nuova edizione del corso dedicato alla preparazione delle prove scritte per l’assunzione nel ruolo legale della Banca d’Italia, muovendo dalla considerazione che la procedura è rivolta a soggetti già iscritti (o che abbiano comunque titolo all’iscrizione) all’albo professionale degli avvocati, dà per premesse solide basi istituzionali e si concentra su quanto sembra indispensabile e può riuscire veramente utile al superamento delle prove scritte: l’assegnazione e la correzione personalizzata di 10 tracce per gruppi di materie su temi che, rientrando nel panorama del dibattito giurisprudenziale e dottrinale di più immediata attinenza all’operatività della Banca d’Italia, presentano una maggiore probabilità concorsuale. 
 
Al fine di migliorare la consapevolezza delle proprie conoscenze e capacità espositive, a seguito della consegna di ciascun elaborato, sarà inviata, unitamente alla correzione personalizzata, una scheda di svolgimento della traccia, con indicazioni normative e giurisprudenziali e un sintetico schema di svolgimento.
 
 
Consigli bibliografici
  • Manuale di diritto commerciale (Visentini, Palazzolo, ed. Dike giuridica editrice, 2017);
  • Atti e pareri di diritto civile (F. Caringella, V. Campanile, P. G. Marrone, ed. Dike Giuridica Editrice, ult. ed.);
  • Manuale di diritto amministrativo (F. Caringella, ed. Dike Giuridica Editrice, XII ed.)
  • Codice del processo amministrativo ragionato (Caringella, Giustiniani, Protto, Tarantino, ed. Dike Giuridica Editrice, 2017)

Con la formulazione delle tracce assegnate si selezioneranno le questioni che, sulla scorta di una disamina dei più recenti sviluppi dottrinali e giurisprudenziali, appaiono di maggiore importanza per il disimpegno di incarichi di patrocinio e di assistenza legale presso la Banca d’Italia e, in quanto tali, sembrano dotate della più alta probabilità concorsuale.

MODALITA’ D’ISCRIZIONE

L'iscrizione si perfeziona compilando la scheda di adesione disponibile a questo link , previo pagamento della quota di partecipazione con bonifico in favore dell'Accademia Juris - Diritto per Concorsi srl uni personale (nella causale del bonifico occorre indicare NOME DEL CORSISTA E CORSO SCELTO)
Codice IBAN: IT29 K054 2404 0020 0000 1003 241

Secondo le indicazioni della scheda di adesione la richiesta - accompagnata dalla sottoscrizione delle condizioni di contratto, dall'accettazione dell'informativa sul trattamento dei dati personali e da copia del documento d'identità - deve essere inviata al numero fax 080.5654595 oppure a mezzo mail in pdf all'indirizzo info@ildirittopericoncorsi.it.
 
Le condizioni generali di contratto riportate nel modulo scaricabile al link di sopra possono essere consultate a questo link.

COSTI


Tutti gli importi sono comprensivi dell'I.V.A.

  • Per gli iscritti lexfor e per gli iscritti ad altri corsi on line Unica soluzione 1200 € i.i.
  • Per i nuovi iscritti Unica soluzione 1500 € i.i.

Consulta le FAQ per avere una rapida risposta alle tue domande

Domande generali
Corsi on line
Correzione temi

Nessuna notizia disponibile